Spaghetti al sugo di coniglio


Spaghetti al sugo di coniglio per un primo piatto speciale, da preparare facilmente. Vi proponiamo un condimento tipico della toscana, una variabile rispetto al classico Sugo di coniglio preparato con il pomodoro. Gli spaghetti in questa ricetta sono in bianco.

Spaghetti al sugo di coniglio

svegliaTempo di realizzazione: 55'

icona-piccolaDifficoltà **

Ricetta di cucina

Ingredienti per 4 persone

400 gr di spaghetti
150 gr di coniglio
1 sedano
1 cipolla
1 carota
Prezzemolo
1/2 bicchiere di vino bianco
1 tazza di brodo di dado
Olio extravergine di oliva
Sale
Pepe

Preparazione
Spaghetti al sugo di coniglio, ecco come preparare questo gustoso primo piatto. Prendete alcuni pezzi di coniglio. Noi suggeriamo di utilizzare la pancia, il fegato, il cuore, il polmone, i cosci anteriori privandoli dell'osso e la testa. Sciacquateli abbondantemente sotto l'acqua. Sbucciate la cipolla e tagliatela finemente, pelate la carota e riducetela a piccoli pezzi insieme al sedano. Prendete una padella antiaderente abbastanza grande. Mettete olio extra vergine di oliva e mettete il battuto di verdure. Fate cuocere a fuoco basso per circa 10 minuti. Unite quindi la carne di coniglio e lasciate cuocere per circa 30 minuti. Aggiungete un poco di brodo di dado durante la cottura, se necessario. A cottura quasi ultimata aggiungete mezzo bicchiere di vino bianco e fate terminare di cuocere.

Cuocete quindi gli spaghetti e scolateli al dente. Metteteli nella padella con il condimento di coniglio e fate mantecare per qualche minuto a fuoco vivace, quindi servite in tavola.

icona abbinamento vino

Quale vino?

a cura di Carla Panicucci (produttrice di vino)

agriturismopoggiomontali.blogspot.it

Vino Montecarlo bianco

Il vino Montecarlo, che prende il nome dalla località in provincia di Lucca dove viene prodotto, durante il XV secolo quando Lucca era sotto il dominio di Firenze, veniva omaggiato al Duca Cosimo I De Medici, alla cui corte “i grappoli d’uva di Montecarlo e il Trebbiano di quella comunità rallegrava i commensali”.

E’ un vino DOC asciutto, dal profumo intenso, fresco, floreale e con una gradevole nota di frutta dal sapore delicato e armonico.