Seppie con caviale su caciotta in crosta

Secondi
Seppie con caviale su caciotta senese in crosta, un secondo piatto che potete preparare con il tipico formaggio toscano. In alternativa potete utilizzare una caciotta fresca dolce.

Seppie con caviale su caciotta senese in crosta

svegliaTempo di realizzazione: 30′

icona-piccolaDifficoltà *

Ricetta di cucina

Ingredienti per 4 persone

4 seppie di piccole dimensioni
100 gr di caviale nero
100 gr di caciotta senese (in alternativa potete utilizzare una caciotta di formaggio non stagionato)
Olio extravergine di oliva
Sale
Pepe

Preparazione

Seppie con caviale su caciotta senese in crosta. Ecco come preparare questo gustoso secondo piatto. Prendete le seppie, pulitele e lessatele in abbondante acqua calda. Quindi prendete la caciotta e tagliatela a fettine. Mettete le fettine in una padella antiaderente, che avrete fatto ben scaldare. Tenete per qualche minuto la fettina di formaggio, quindi giratela, fino a che si sarà formata una crosticina in superficie. Disponete quindi sul piatto un paio di fettine di formaggio in crosta, quindi disponetevi sopra la seppiolina lessata. Aggiungete un cucchiaino di caviale nero, un filo di olio extravergine a crudo e un poco di pepe. Quindi portate in tavole.

icona abbinamento vino

Quale vino?

a cura di Carla Panicucci (produttrice di vino)

agriturismopoggiomontali.blogspot.it

Vino Montecarlo bianco

Il vino Montecarlo, che prende il nome dalla località in provincia di Lucca dove viene prodotto, durante il XV secolo quando Lucca era sotto il dominio di Firenze, veniva omaggiato al Duca Cosimo I De Medici, alla cui corte “i grappoli d’uva di Montecarlo e il Trebbiano di quella comunità rallegrava i commensali”.

E’ un vino DOC asciutto, dal profumo intenso, fresco, floreale e con una gradevole nota di frutta dal sapore delicato e armonico.