Ricetta di Baccalà fritto alla toscana


Il baccalà è uno dei pesci più cucinati in Toscana. Viene preparato in diversi modi in piatti che sono entrati a far parte della tradizione regionale. Ve lo proponiamo in una versione semplice da preparare. Unica accortezza da usare è il lavaggio del baccalà. Tra le ricette di pesce, il baccalà fritto fa parte delle ricette diffuse in Toscana.

 

Ricetta di Baccalà fritto alla toscana

svegliaTempo di preparazione 45′

icona-piccolaDifficoltà **

Ricetta di cucina

Ingredienti per 4 persone

1 kg di baccalà salato
3 spicchi d’aglio
1 rametto di rosmarino
Farina
Olio di semi per friggere

Preparazione

Iniziamo a preparare questa ricetta. Sciacquate bene il baccalà sotto l’acqua corrente, eliminando il sale. Mettetelo quindi a mollo in acqua fredda per almeno una giornata, cambiando l’acqua di tanto in tanto.
Togliete le lische e le squame, tagliate a pezzi il baccalà. Sciacquatelo nuovamente, asciugatelo e passatelo nella farina.
Friggete il baccalà infarinato in abbondante olio assieme a un rametto di rosmarino e tre spicchi d’aglio aperti nel mezzo. Scolatelo e portate in tavola.

Potete accompagnare questa gustosa ricetta con dell’insalata cruda di stagione, da insaporire con del succo di limone o aceto di vino.

icona abbinamento vino

Quale vino?

a cura di Carla Panicucci (produttrice di vino)

agriturismopoggiomontali.blogspot.it

Parrina bianco

E’ un vino DOC della zona della Maremma e Argentario. Ha un colore dal giallo paglierino, un profumo intenso e persistente, un sapore vellutato e secco. Si abbina bene a pietanze a base di pesce.