Cantucci alle mandorle


Tra le ricette per i dolci, questa ricetta dei Cantucci alle mandorle, tipica toscana, è facile da preparare e da gustare anche come intermezzo tra un pasto e l'altro. Sono immancabili biscotti tipici in particolare delle festività natalizie, ma vengono apprezzati tutto l'anno.

Sono stati riconosciuti prodotto IGP.

A partire dalla seconda metà del 1500, i cantucci fecero la loro comparsa alla corte dei Medici, ma non contenevano ancora mandorle, ispirandosi ai già conosciuti biscotto di Pisa.

Cantucci alle mandorle

svegliaTempo di realizzazione: 1, 25'

icona-piccolaDifficoltà **

Ricetta di cucina

Ingredienti

500 gr di farina bianca
1 arancia
250 gr di mandorle sgusciate
4 uova
1 bustina di lievito per dolci vanigliato
Burro

Preparazione

Tostate le mandorle, ponetele su una teglia e infornatele per qualche minuto nel forno a 180°. Prendete quindi una ciotola la farina, aggiungete le uova ed il lievito.

Mescolate bene tutti gli ingredienti. Grattugiate quindi la buccia d’arancia e unitela al composto. Tritate grossolanamente una parte delle mandorle, versatele nell’impasto sia le mandorle tritate sia quelle intere.

Rivestite una teglia con la carta da forno e versate con un cucchiaio parte dell’impasto dei cantucci, dando all'impasto una forma allungata. Infornate a 180° per circa una ventina di minuti.

Estraete dal forno i cantucci, lasciate che si raffreddino leggermente e tagliateli con un coltello in senso obliquo, dando ai biscotti la caratteristica forma allungata dei cantucci. Disponete i biscotti sulla teglia e infornateli per altri 5 minuti finchè diventino ben croccanti.

Sfornateli e lasciateli raffreddare: serviteli con un velo sottile di zucchero a velo.

icona abbinamento vino

Quale vino?

a cura di Carla Panicucci (produttrice di vino)

agriturismopoggiomontali.blogspot.it

Vin Santo Chianti

E' un vino da dessert realizzato nella zona del Chianti. Ha un colore dal giallo intenso al dorato  intenso, un profumo etereo, intenso, un sapore armonico, vellutato, secco. Si abbina bene a dolci a base di frutta, a dolci secchi e caratteristici della gastronomia toscana.